11/06/2021

Franco Ricordi e le sue Lecturae Dantis

Sarà trasmessa in diretta streaming il 10, il 17 e il 24 giugno nella Sala del Paradiso del Museo dell’Opera del Duomo

Museo dell’Opera del Duomo

L’amore nella Commedia, in un viaggio tra Inferno, Dante e Purgatorio: è questo il tema delle tre Lecturae Dantis di Franco Ricordi. Tre appuntamenti in diretta streaming che si terranno il 10, il 17 e il 24 giugno e che saranno trasmessi dalla Sala del Paradiso del Museo dell’Opera del Duomo. 

Franco Ricordi è un noto interprete della Divina Commedia, che lavora sul testo dantesco da anni. Il suo Progetto Dante, nato nel 2015 è stato  portato in tournée in 20 Paesi per 3 continenti e adesso arriva a Firenze. 

Per le tre date fiorentine, Ricordi ha scelto di focalizzarsi sul tema dell’amore,  attraverso un percorso che porta a Maria, passando da Beatrice e da una serie di voci e figure femminili. I canti scelti per le tre serate sono il II dell’Inferno (10 giugno), il XIII del Purgatorio (17 giugno) e il XXXIII del Paradiso (24 giugno). 

I temi delle tre Lecturae

Il primo appuntamento, il 10 giugno, è con il Canto II dell’Inferno: per Ricordi, Dante si caratterizza subito per il suo essere l’anti -Amleto perché, superando ogni esitazione, affronta con coraggio il suo viaggio metafisico. Il viaggio prosegue il 17 giugno, con il secondo appuntamento, dedicato al Canto XIII del Purgatorio, il canto di Sapia, protagonista di un pentimento imperfetto.  Il percorso si conclude in  Paradiso, il 24 giugno con quel XXXIII canto dove Dante, accecato ma anche illuminato dalla Luce, per dirla con Ricordi “alza il velo sull’Essere”.

L’evento potrà essere seguito in diretta streaming sul canale Youtube  dell’Opera di Santa Maria del Fiore e successivamente in differita su Tv 2000.

Franco Ricordi, l’attore-filosofo

Franco Ricordi, attore e regista teatrale (ha debuttato nel ’78 con Ronconi), è anche filosofo e saggista. Negli ultimi sette anni ha dedicato la sua riflessione filosofica e la sua attività di attore in modo speciale a Dante. Nel 2016 ha debuttato con Dante per Roma nei luoghi archeologici romani, esperienza che ha avuto il suo proseguimento nel 2020 con La Commedia di Dante alle Terme di Caracalla. In questo contesto è autore anche della prima lettura filosofica della Commedia, una ricerca in tre volumi, pubblicata recentemente da Mimesis. 

L’iniziativa è promossa nell’ambito del programma di eventi per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta che vede collaborare, per la prima volta , l’Opera di Santa Maria del Fiore, l’Opera di Santa Croce e la Certosa di Firenze – Comunità di San Leolino.